Il mare non bagna Napoli. Ma la definisce e al tempo stesso la limita. Il lungomare è la frontiera invalicabile della frenetica espansione urbana. Il mare come confine, dunque. E’ qui, nel punto in cui tutto nasce, che Napoli finisce e quel che di Napoli sul mare possiamo vedere non è che un riflesso deformato dalle onde scure. Ma qual è invece lo “sguardo del mare” su Napoli? Dove e come si intrecciano i due mondi separati dallo specchio dell’acqua? (Nadia Colella)
Start slideshow